Termosifoni: calcolo semplice potenza e dimensioni

Come calcolare la potenza necessaria ad un radiatore per scaldare un ambiente e dimensionare il termosifone. Qual è la resa di un termosifone esistente?

Radiatori calcolo potenza e progetto dimensioni termosifoni

Ti anticipo che, dimensionare in prima approssimazione un termosifone, non è nulla di impossibile!

1 Calcolo potenza dispersa tramite pareti da reintegrare col termosifone

Prima di tutto devi determinare quanti W vengono dissipati attraverso il tuo ambiente, così da poterli reintegrare attraverso il radiatore.

Piantina alla mano e con il supporto del libro di geometria, calcola i metri quadri di superficie della stanza e moltiplicali per l'altezza della camera. Otterrai il volume in metri cubi da riscaldare.

Attraverso la tabella sottostante, individua la tua provincia e appuntatati la dissipazione al metro cubo di calore.

Zona

Dissipazione

Città

A

27 Wxmc

Lampedusa, Linosa, Porto Empedocle

B

29 Wxmc

Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa, Trapani

C

30 Wxmc

Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Imperia, Latina, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari, Taranto

D

32 Wxmc

Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Firenze, Foggia, Forlì, Genova, Grosseto, Isernia, La Spezia, Livorno, Lucca, Macerata, Massa, Carrara, Matera, Nuoro, Pesaro, Pesaro, Pescara, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Savona, Siena, Teramo, Terni, Verona, Vibo Valentia, Viterbo

E

38 Wxmc

Alessandria, Aosta, Arezzo, Asti, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso,  Como, Cremona, Enna, Ferrara, Cesena, Frosinone, Gorizia, L'Aquila, Lecco, Lodi,  Mantova, Milano, Modena, Novara, Padova,  Parma, Pavia, Perugia, Piacenza, Pordenone, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Rovigo, Sondrio, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Vicenza

F

42 Wxmc

Belluno, Cuneo

 

Moltiplicando questo valore per i metri cubi della vostra stanza otterrete i watt dispersi nella stanza.

Esempio 

Facciamo un esempio. Immaginiamo di voler riscaldare un soggiorno di 20 metri quadri, alto 3 m a Firenze. 

Il volume del soggiorno è pari a  20 mq x 3 m= 60 mc

Guardando la tabella in alto, le dissipazioni al metro cubo mc a Firenze sono pari a 32 Wxmc.

Ne segue che, si disperdono nel soggiorno circa 32 W/mc x 60 mc = 1920 W

Ora dobbiamo scegliere un radiatore che reintroduca una potenza di almeno 1920 Watt.

 

2 Calcolo potenza del radiatore

Ora, per procedere al pre-dimensionamento, necessiti di conoscere il salto termico DT e cioè la differenza di temperatura tra il radiatore e l'ambiente. 

La temperatura ambiente di comfort per legge è di 20°C e, in genere, nei sistemi di riscaldamento a radiatori la temperatura Tm del fluido che passa nel termosifone è di 70°C. Ne segue che, il salto termico, dato dai 70° dell'acqua che scorre nel radiatore meno i 20°C  che dovrà avere la temperatura della stanza, sarà pari a DT=50°.

A questo punto, dovrai scegliere il termosifone che ti piace e scaricare la scheda tecnica o il catalogo.

Al solo fine esemplificativo, ti riporto un estratto della scheda tecnica del radiatore ALBA.resa di un radiatore

dimensioni termosifone

 

Come puoi osservare viene segnalata la potenza (resa) che emette un singolo elemento del radiatore al variare delle dimensioni.

Altezza e profondità dell'elemento dipendono dalla posizione in cui installerai il radiatore e dagli attacchi se esistenti. Ti faccio un esempio. Se dovessi installare il radiatore sotto una finestra, non potrai scegliere un'altezza di 2 metri tipo termoarredo. Così come, se dovessi installare il radiatore dietro la porta, non potrai scegliere profondità eccessive. Infine, se stessi sostituendo un vecchio radiatore, per evitare di modificare gli attacchi esistenti, potresti utilizzare le medesime dimensioni del vecchio.

Immaginiamo che io sia interessato del radiatore tipo alba 500. Vediamo quindi quanti watt riusciamo a reintrodurre attraverso un elemento di radiatore. Con un DT=50°, quest'ultimo ha una resa di 137 W.

Continuaiamo con l'esempio precedente.

Dividendo i watt totali dissipati dal soggiorno, calcolati in precedenza, per i watt di resa del catalogo che reintroduciamo con un elemento del radiatore avremo il numero di elementi di cui sarà composto il nostro radiatore.

Numero di elementi necessari: 1920 W / 137 W = 14 elementi

Da catalogo, ogni elemento ha una lunghezza d = 0,08 m. Ne segue che:

lunghezza totale radiatore: 14 x 0.08 m= 1,12 m

Per riscaldare il soggiorno avrai bisogno di un radiatore alba lungo 1,12 metri.

Verifica ingombro

A questo punto, se hai già in mente dove posizionare il "termosifone", dovrai verificare l'ingombro. Considerando l'esempio, dovrai avere a disposizione 1,12 m del radiatore più altri 0,15 m circa per il passaggio dei tubi e per il posizionamento della valvola di regolazione che andrà gestita senza carenza di spazio.

Considera che gli attacchi ai tubi possono trovarsi sia sul lato destro che sinistro del radiatore.

Attenzione: la procedura non è altro che un pre-dimensionamento di massima.  Le variabili che incidono sulle dispersione degli ambienti sono diverse: Comune di ubicazione della casa (anche nella stessa provincia possiamo avere temperature diverse), tipologia di muratura (la pietra disperde di più del calcestruzzo), orientamento dell'appartamento ( a nord abbiamo più dispersioni), presenza di finestre o di cappotto termico etc.. Solo un termotecnico potrà calcolarvi con sicurezza le dispersioni della tua casa.

Spero che l'articolo ti sia stato utile, a presto, Vincenzo.

 

Accetto la Privacy policy

____________________________

 

CHI SONO?

Ciao, sono Vincenzo e amo tutto ciò che riguarda l’edilizia.

Vincenzo MaderaFin da ragazzo, mio padre Gennaro mi portava sui cantieri. Quell'ambiente fatto di persone umili, gentili e simpatiche mi ha colpito. Proprio per questo motivo, ci passerei intere giornate, bevendo pessimi caffè e ascoltando le strabilianti avventure dei muratori, per poi tornare in studio a scrivere articoli.

Ecco la mia seconda passione. Mai avrei pensato di creare un blog. Eppure, a sorpresa le pagine del mio sito hanno raggiunto picchi di 60.000 volte ogni giorno. Parlo di edilizia, strutture, impianti, energetica e interior design e insieme a mia sorella Rosa portiamo avanti il nostro studio a Firenze.

Spero che, grazie al web, diventeremo amici:

Whatsapp madera facebook  linkedin youtube insta

_________________________________