CERCHIATURA porta o finestra in muro portante. Quando serve e costi 2019

Cerchiatura: come aprire un vano in un muro portante in muratura: qual è il costo per la realizzazione di cerchiature per l'apertura di porte o finestreQuando è necessaria e quali sono i permessi da richiedere? Agg. 2019

CERCHIATURA porta o finestra in muro portante. COSTO prezzo

Tutti i miei clienti vogliono collegare la cucina con il salotto e fare un open-space? Anch'io lo farei. Ma un bel muro portante blocca i loro sogni. Se anche tu vuoi aprire una porta, nessun problema, la scienza delle costruzioni ti può venire in contro. Nella gran parte dei casi, difatti, viene proposta dal professionista una cerchiatura per poter aprire il vano. Ma cos'è, a chi devi rivolgerti, quanto tempo occorre e quanto costa? Vediamo tutti gli aspetti:

 

Che cos'è una cerchiatura?

Quando si interviene su un muro di una casa in pietra o mattoni pieni bisogna prestare particolare attenzione a "ripristinare" la condizione iniziale. Questa è la richiesta della normativa in vigore. Nella pratica, la realizzazione del vano in una parete portante comporta una diminuzione della rigidezza, della resistenza e della duttilità della parete stessa. Per il ripristino, occorre realizzare un telaio in acciaio o in cemento armato attorno alla nuova apertura, detto cerchiatura, oppure, si può intervenire migliorando le caratteristiche della muratura esistente, utilizzando ad esempio la tecnica dell'intonaco armato.

Come puoi vedere dall'immagine, si confina tutto il varco con delle longarine in acciaio, saldate tra di loro e collegate alla muratura con degli spinotti. Alla base, oltre ad una piastra in acciaio, si posa un cordolo in calcestruzzo armato. Questo è un metodo, ne esistono altri.

come e fatta una cerchiatura

 

 Ma a chi devi rivolgerti?

Quale permesso o pratica occorre?

La posa di una cerchiatura è un'operazione rientrante nella manutenzione straordinaria, realizzata attraverso la pratica edilizia SCIA, che deve rispettare prescrizioni di tipo sismico e strutturale. Oltre alla Scia, occorre depositare presso il genio civile la pratica strutturale.

Per verificare la corretta posa in opera dovrai nominare un direttore lavori. In genere, un ingegnere strutturista. Non puoi assolutamente optare per il fai da te. Infine, il professionista dovrà presentare l'aggiornamento catastale.

Armati di pazienza e scopriamo i tempi: 

Quali sono i tempi?

Questo argomento è particolarmente sentito. Diciamo che i tempi dipendono da una serie di variabili. Cercherò di spiegarti quali sono le prestazioni necessarie:

Prima di tutto, il professionista che dovrai nominare, geometra, architetto o ingegnere, dovrà richiedere un accesso agli atti comunali. Quindi visionerà le vecchie DIA, Permessi di costruire, concessioni edilizie ecc. Se hai già un archivio, puoi by-passare questo passaggio. Diciamo che, nei piccoli centri tutto si esaurisce nel giro di un paio di settimane. Nelle città, almeno un mese. Almeno , a Firenze è così.

Per quanto riguarda i tempi della SCIA, dipende molto dalla stesura della pratica e dalla produzione dei disegni da parte del tecnico. Difatti, essendo la SCIA una segnalazione che non necessita di approvazione, ha efficacia dal momento in cui viene depositata. Comunque, il tecnico produrrebbe gli elaborati nell'attesa della documentazione del comune.

Direi che per inziare i lavori, dovrai aspettare da 1 a 2 mesi.

Dopodichè, in 15 giorni l'impresa riesce a terminare il lavoro.

Ma non sempre potrai aprire un varco: 

Quando è possibile fare una cerchiatura: intervento locale o globale?

Partiamo da un aspetto di fondamentale importanza: l'intervento messo in opera può essere valutato come puntuale o inficia sul comportamento globale di tutto l'immobile? Tale analisi spetta al professionista.

 

Affinché l'apertura di un vano (finestra-porta), venga ritenuto intervento locale, bisogna rispettare le prescrizioni dettate dalla normativa:

  1. occorre lasciare una mazzetta muraria laterale residua minima di 50 cm dal muro portante perpendicolare. Tale limitazione non si applica nel caso in cui la parete, oggetto di rinforzo, prosegua oltre il muro ortogonale.

  2. la rigidezza della parete non deve cambiare significativamente rispetto allo stato preesistente (nei limiti del ± 15%). Quindi, bisogna confrontare la parete nello stato ante-operam e la parete post-operam, comprensiva degli interventi di rinforzo.

quando possibile cerchiatura non ammessa

Non sono ammissibili, all'interno della tipologia degli “interventi locali”, i seguenti interventi:

  1. inserimento di cerchiature a cavallo nelle intersezione delle murature;

  2. inserimento dei montanti nello spessore dei muri trasversali (oppure nell'incrocio murario);

  3. apertura di porte o finestre nelle pareti perimetrali esterne a distanza inferiore ad 1 m dall'angolo compreso lo spessore del muro trasversale;

Si ritiene che siano da evitare i seguenti interventi:

  1. eliminazione totale di una parete portante o di controvento. Tale intervento può essere ammissibile se inquadrato all'interno di una verifica più ampia (globale) rispetto a quella del generico interpiano;

Se viceversa, non si rispettano tali prescrizioni, dovrai far valutare l'intero comportamento della casa nei confronti del sisma. E ti assicuro che non nè varrebbe la pena. Il costo variarà in maniera significativa.

Ho pensato che potrebbe interessarti anche l'articolo relativo all'abbattimento di una parete: clicca qui!

Procedura della posa in opera e computo

Vediamo le voci del computo metrico e capitolato con i relativi prezzi (esclusa iva):

Demolizione e taglio a forza di muratura per apertura di porte o vani a sezione obbligata a qualsiasi piano, altezza o profondità, eseguito a mano o con ausilio di piccoli mezzi meccanici, con ogni cautela e compresi i puntellamenti relativi alle sole parti da demolire, esclusa la formazione di architravature e altri ripristini; compresi il calo a terra, sollevamento e movimentazione dei materiali di risulta carico a mano o con qualsiasi mezzo fino al piano di carico e/o fino al mezzo di trasporto; sono compresi i ponti di servizio con altezza massima m 2,00 e/o trabattelli a norma, anche esterni, mobili o fissi, ed ogni altro onere e magistero per dare il lavoro finito a regola d'arte. Sono inclusi il carico, trasporto e scarico dei materiali di risulta agli impianti di smaltimento autorizzati, e i costi di smaltimento e tributi, se dovuti. Vuoto per pieno. Muratura in mattoni pieni: piano terra cerchiatura porta cucina salotto: 280 x 250 x 16 cm (spessore)= 1,12 mc

425 €

Cerchiatura: f.p.o. di profilati in acciaio compreso il calo e sollevamento, taglio a misura, sfrido, forature, imbullonature e/o saldature, inserimento e bloccaggio nelle sedi di alloggiamento, zancature, piastre, resina epossidica per fissaggio, fori su profilo, fazzoletti, puntellamenti, protezioni. Ripresa della muratura, regolazione, rinzaffo intonaco, rete elettrosaldata e velo. Compreso ogni altro onere e magistero per dare il lavoro finito a regola d'arte.Vedi allegato.
- Varco cucina pranzo: luce netta 2,20 x 2,20 mt
Profili IPE 220 per complessivi: kg 201,7
Incremento del 10% per piastre, bulloni etc.: kg 20,2.

voce di capitolato computo

1.065 €

Realizzazione di cordolo di base per cerchiatura, con fornitura dei materiali necessari, in conglomerato cementizio, a sezione quadrata, armato con staffe ogni 25 cm e quattro barre d'acciaio passanti, compreso l'onere delle casseforme; Con staffe D. 8 mm e barre D. 16 mm. Compresa la demolizione per far posto al cordolo, collegamenti con strutture e l'ancoraggio, il tutto per dare il titolo compiuto e finito a regola d'arte.
Volume 320 x 21 x 21 cm= 0,14 mc;

 225 €

Concludiamo con l'aspetto economico: 

Qual è il costo di una cerchiatura?

costo di una cerchiatura

Eviterò di stimare il costo di interventi che inficiano sul comportamento globale dell'intera struttura (esempio: demolizione di notevole porzioni di muro portante), in quanto, ogni caso deve essere esaminato puntualmente.

Partiamo dalla parcella del professionista: per quanto riguarda il costo della progettazione e direzione lavori, i professionisti, per l' apertura porta o finestra chiedono: redazione della scia e degli elaborati tra i 1.000 e i 1500 €, deposito della pratica strutturale tra i 300 e i 600 €, direzione lavori tra i 400 e i 700. Infine, l'aggiornamento catastale sui 500 €.

ll costo dell'impresa (fornitura e posa in opera), varia tra i 1.400 e i  6.000 € circa a cerchiatura (a seconda se la parete è di spessore “a una testa” o “due teste” cioè circa 15 cm o circa 30 cm).

In genere, il prezzo della cerchiatura realizzata con travi in acciaio, dette putrelle, varia in base ai kg. Il costo al chilo, compreso di fori, saldature e quant'altro necessario è di 5/6 € al kg.

Ma facciamo qualche esempio:

  • Apertura di porta di dimensioni finali 1,00 x 2,10 m su parete di spessore 38 cm con HEB 180 accoppiate 5.000 €;
  • Apertura di porta di dimensioni finali 1,80 x 2,40 m su parete di spessore 16 cm con Ipe 300 3.500 €;
  • Apertura di porta di dimensioni finali 2,20 x 2,20 m  su parete di spessore 12 cm con IPE 220  1.800 €;
  • Apertura di porta di dimensioni finali 1,00 x 2,10 su parete di spessore 12 cm con IPE 180  1.400 €;

Questi prezzi riguardano interventi all'interno di ristrutturazioni più ampie. Qualora fossero opere uniche del cantiere, occcorre aggiungere i costi dell'allestimento del cantiere e dell'eventuale ponteggio.

IMPORTANTE: a fine lavori richiedi la bolla e i certificati del "ferro" e della saldatura, che garantiscono la qualità del manufatto.

Spero che l'articolo ti sia stato utile. Vincenzo.

Se hai bisogno di un progetto di cerchiatura, la sede dello studio è a Firenze, ma operiamo su Prato, Pistoia, Siena, Arezzo, Bologna, Livorno, Pisa e Lucca, Grosseto. Consideriamo anche commesse in tutta Italia. Potrai ottenere un preventivo via mail contattandoci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Tags: Milano, Torino, Roma, Firenze, Napoli, Bari, Palermo, Brescia, Bergamo, Venezia, Arezzo, Frosinone, Verona, Vicenza, Mantova, Lecco.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Chi sono: Vincenzo Madera - Ingegnere laureato all'Università degli Studi di Firenze. Dal 2014 co-titolare dello Studio Madera. Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia. Copywriter. Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse, Moca caffè, Bei e Nannini, Novaservice. 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo